Skin Minimalism, quando il minimalismo fa bene alla pelle

L’approccio minimalista arriva finalmente alla skincare. Nasce lo Skin Minimalism, o Skinimalism, per prendersi cura della propria pelle in pochi passaggi mirati. 

Quante volte ci siamo trovati a fare spazio nei nostri armadi, liberandoci degli abiti che non indossiamo, o che “non ci danno gioia” come insegna Marie Kondo? Ad ogni inizio di stagione c’è il rituale di passaggio che consiste nel liberarci di ciò che non usiamo o che non corrisponde più al nostro stile. Un’abitudine che si è ulteriormente rafforzata in questi ultimi anni, con la presa di coscienza del “minimalismo”, che propone uno stile di vita più semplice, circondati da meno oggetti materiali, e quindi con meno spreco. Uno stile di vita che ci restituisce il nostro spazio vitale, liberandolo da accumuli di cose inutili.

Ma cosa succede quando questa attitudine si applica alla skincare?

Negli ultimi anni hanno spopolato trend di k-beauty (korean beauty), che propongono una skincare routine che si estende fino a 11 passaggi: il senso è stratificare tutti i prodotti uno sull’altro, dal più liquido al più cremoso, per assicurare un’idratazione duratura e far sì che i trattamenti vengano meglio assorbiti. Ma una routine di questo tipo non è per tutti: non si addice a tutti gli stili di vita, richiede una certa conoscenza dei prodotti e soprattutto la voglia di dedicarsi ogni giorno a un’operazione piuttosto lunga. Era solo questione di tempo prima che il suo contraltare venisse riscoperto e messo in pratica. Ultimamente infatti nella beauty community si comincia a parlare di skin minimalism, o skinimalism, un termine che descrive un approccio essenziale alla routine di cura della pelle. In cosa consiste esattamente?

Lo skin minimalism, come ci suggerisce la parola stessa, si basa sul minimalismo: la pelle ha poche necessità che possono essere ampiamente soddisfatte con l’uso di pochi prodotti efficaci, inseriti in una routine veloce e appunto minimal

A rendere questo approccio vincente è senz’altro la facilità con cui si adatta allo stile di vita impegnativo di molti di noi, proponendoci finalmente un’alternativa alle routine complicate e time-consuming che prevedono l’impiego di tanti prodotti, spesso simili tra di loro. Ma skin minimalism, o skinimalism è molto più di questo: significa una routine più editata e intelligente, composta da pochi prodotti essenziali e soprattutto mirati a raggiungere un risultato

A questo punto potremmo chiederci: ma lo skin minimalism funziona? Una routine minimalista può dare realmente risultati sulla pelle?

Ecco la nostra risposta: assolutamente sì, a patto di scegliere i prodotti giusti. Una skincare minimalista non significa semplicemente utilizzare pochi prodotti scelti casualmente dagli scaffali di una profumeria. Significa prendersi il tempo per ascoltare la propria pelle, capire di cosa ha bisogno, per poi rivolgersi a prodotti mirati, capaci di esaltarne la bellezza naturale.

In questo, Aeqium è un pioniere: abbiamo scelto di portare nella skincare premium italiana un approccio minimalista che mancava. I nostri ingredienti sono potenti ed efficaci, i nostri prodotti sono intuitivi e formulati per lavorare a livello globale sulla pelle. Siamo riusciti a raggiungere gli altissimi standard di efficacia e sostenibilità che ci eravamo preposti, creando una linea che si prende cura della pelle di viso e corpo in modo efficace e in pochi passaggi. I nostri prodotti sono in grado di agire sia nell’immediato, sia sul lungo percorso per restituire alla pelle tutto ciò di cui ha bisogno per essere al suo meglio.

Dare a tutti una pelle in salute e in equilibrio, ecco la nostra idea di skin-minimalism.

Tutto il resto è cosmesi.

Aeqium Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi uno sconto del 10% sul tuo primo ordine. Più altri vantaggi esclusivi, anteprime sui nuovi prodotti, suggerimenti dai nostri medici: ogni messaggio è un piccolo contributo alla tua bellezza.